Donato Bramante a Roma

Donato Bramante a Roma

Oggi il progetto Quidmeliusroma2019 – Radio 21 aprile Web Visual si arricchisce di una nuova rubrica: con Donato Bramante a Roma cominciamo la pubblicazione di insights sulle audiopuntate e sui video del nostro canale YouTube.

Copertina articolo Donato Bramante a Roma

Donato Bramante, anzi

Donato detto Donnino di Angelo di Pascuccio

era nato nelle Marche ma divenne romano di adozione quando, caduta la corte di

Ludovico il Moro

a Milano, dovette venire a cercare fortuna alla corte di Giulio II della Rovere.

Poeta (scrisse 25 sonetti, alcuni dedicati… ai buchi delle sue calze quando era in bolletta!), pittore forse cresciuto alla scuola di Piero della Francesca,

Donato Bramante Cristo alla colonna

l’architetto anzi architettore come lo chiamava Giorgio Vasari

Bramante

realizzò la sua prima opera a Roma su commissione del cardinal Carafa, progettando il Chiostro a fianco di Santa Maria della Pace, che oggi conosciamo, appunto come

chiostro del Bramante

Bramante progettò anche, per Giulio II, la

via Giulia

poi la facciata del

palazzo Torlonia,

il

Giardino del Belvedere

in Vaticano

e sempre in Vaticano

una scala a chiocciola

che si può visitare solo su richiesta ai Musei.

Amico di Leonardo da Vinci e parente di Raffaello Sanzio, che inserì il disegno del tempietto a San Pietro in Montorio nel proprio quadro “Lo sposalizio della Vergine”

Bramante

è l’autore del Coro dietro l’abside di Santa Maria del Popolo e del capolavoro che è il

Tempietto a San Pietro in Montorio

Nato nei pressi di Urbino nel 1444, morì a Roma nell’aprile del 1514.

Fu un vero e proprio esponente del Rinascimento, ma ciò non gli impedì

(o forse fu proprio la causa di)

una profonda inimicizia con Michelangelo, con cui ebbe a che fare soprattutto durante la ricostruzione della Basilica di San Pietro.

Ricostruzione che egli stesso aveva iniziato, facendo piazza pulita della precedente struttura costantiniana, di cui nulla lasciò in piedi – tanto che si dice che il soprannome di

Bramante

altro non sia se non la corruzione dell’appellativo che gli diedero i romani, di “Maestro ruinante”, ossia: distruggitore!

Radio 21 aprile Web

Ascoltate a questo link https://www.spreaker.com/episode/41791307 l’audiopuntata del racconto di

Bramante a Roma

fatto da Anna Maria Maggi della Associazione Culturale Calipso

e guardate il video completo sul nostro canale YouTube:

Questa è l’anteprima pubblicata sull’account Instagram @Quidmeliusroma2019:

giovannavernarecci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: