Marco Claudio Marcello e il suo Teatro

Marco Claudio Marcello e il suo Teatro

Chi era Marco Claudio Marcello, che ricordiamo magari involontariamente quando andiamo a visitare i resti del Teatro che porta il suo nome?

La prima volta che lo vidi, il Teatro di Marcello – ero a Roma da qualche mese, e di strade non ne capivo davvero niente – mi chiesi come mai lì c’era il Colosseo.

Teatro di Marcello

Caterina, l’amica con la quale stavo andando al Teatro della Cometa, ci posteggiò vicinissimo, ed io pensai che

Teatro della Cometa
è davvero una fortuna

abitare in una città dove, per ricordarti dove hai lasciato la macchina, puoi pensare che è vicino a qualcosa che sta lì da un paio di millenni.

Tempio di Apollo Sòspito
Era infatti più o meno il 17 prima di Cristo, quando il Teatro di Marcello venne inaugurato.

Il progetto era nato dal desiderio di

Giulio Cesare

di oscurare il teatro che Pompeo, il suo nemico, aveva fatto costruire a Campo Marzio;

per ottenere il risultato, Cesare aveva fatto demolire alcuni edifici sacri

– con grande scandalo, sembra, dei romani pii che, tral’altro e forse, cominciavano a sospettare in lui una certa tendenza a sentirsi superiore a qualsiasi tradizione.

I pugnali di Bruto, Cassio e degli altri “congiurati” avevano interrotto la strada di Cesare, e dunque anche quel sogno,

Idi di Marzo

ed il Teatro rimase tra le opere desiderate ma mai compiute, fino a che

Ottaviano Augusto
Ottaviano Augusto

riprese il progetto, lo abbellì, e lo realizzò.

Anche per poterlo dedicare proprio a lui, Marco Claudio Marcello – morto da ormai più di cinque anni.

Marcello

Lo immagino avvicinarsi, l’armatura lucente, il viso dai lineamenti gentili appena imbronciato del dolore sordo di chi ha fatto il callo a non avere più speranza…

Marcello era stato il figlio della sorella di Augusto, Ottavia.

Bello, ricco e probabilmente intelligente abbastanza per resistere alla tentazione di arroganza, Marcello aveva davanti a sé un destino consegnato alla gloria.

A tre anni, la sua famiglia lo aveva promesso marito della nipote di Pompeo.

I Claudii

Quando aveva solo quindici anni, Augusto lo aveva portato con sé nella guerra di Cantabria, dove Marcello aveva iniziato la propria carrera militare diventando, sembra, ufficiale dell’esercito.

Due anni dopo, Augusto gli aveva concesso in moglie la propria figlia,

Giulia.

Giulia, che crescendo avrebbe dato a suo padre non pochi grattacapi, era allora poco più che una bambina.

Aveva quattordici anni, ed andò docile in sposa ad un ragazzo famoso e lontano:

al momento della cerimonia, Marcello era infatti appunto in Spagna con l’esercito.

Non c’è verosimilmente nulla di romantico in questo matrimonio, che Augusto aveva voluto probabilmente come primo passo verso l’adozione di Marcello, che in tal modo avrebbe potuto succedergli scavalcando Tiberio e sbaragliando la figura concorrente di Marco Vipsanio Agrippa.

Tornato a Roma, Marcello continuò la sua fulminea carriera politica: non aveva neppure diciotto anni quando fu nominato edìle curule, ossia magistrato civile.

Il futuro sembrava scritto, ma fu proprio il futuro ciò che Marcello non poté avere.

“Versate gigli a piene mani!”

piange sulla sua sorte Virgilio, dipingendo la sua ombra (“giovinetto …ch’era d’arnesi e d’armi, e via più di beltà, vago e lucente; se non che poco lieta avea la fronte, e chino il viso“) agli occhi di Enea, in viaggio nell’oltretomba.

Una non meglio precisata malattia decretò infatti la sua fine nel 23 a.C.;

ci furon voci che non fosse estranea alla fatalità del male Livia Drusilla, la madre di Tiberio, ma nulla in tal senso è mai stato provato – o trasmesso.

Così, andò via, Marcello.

Ma il piano di Augusto di renderlo famoso oltre la morte, è riuscito:

di lui, parliamo ancora oggi, e ancora parleremo, finché a ricordarci di lui ci sarà il teatro che porta il suo nome, inaugurato cinque anni dopo la sua morte: il Teatro di Marcello.

Ps: le immagini del busto di Ottaviano, della uccisione di Cesare e dei Claudii sono mie fotografie prese dal libro “Claudio imperatore: Messalina, Agrippina e le ombre di una dinastia”, catalogo della mostra “Claudio Imperatore“all’Ara Pacis nello scorso ottobre.

Summary
Il Teatro di Marcello
Article Name
Il Teatro di Marcello
Description
Chi era Marco Claudio Marcello, che ricordiamo magari involontariamente quando andiamo a visitare i resti del Teatro che porta il suo nome?
Author
Publisher Name
www.giovannavernarecci.org
giovannavernarecci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: