Rosa Tomei, la poeta compagna di Trilussa

Rosa Tomei, la poeta compagna di Trilussa

    Radio 21 aprile Web incontra il ricordo di Rosa Tomei, che fu la compagna Trilussa, e lei stessa poeta, anche se ancora poco conosciuta.

    Tutti sanno chi era Trilussa, ma non sono in molti a sapere

    chi era Rosa Tomei.

    Io, ho cominciato a conoscerla così.

    Su Rai Play si trova un film in due puntate, sicuramente noto agli amanti
    del genere, ma sconosciuto ai più, almeno credo.

    Gli attori sono di prima classe,

    tra loro

    Michele Placido

    e

    Monica Guerritore;

    la ricostruzione degli ambienti e dei costumi è ineccepibile, ed altrettanto la

    musica di Stelvio Cipriani.

    Certo, il racconto ha qualche caduta nella banalità, almeno così è sembrato a me, ma ha anche

    punte originali.

    Come il

    flash back

    con il quale la narrazione ha inizio,

    con la voce narrante di

    una donna

    che assiste alla vendita all’asta di ciò che era appartenuto all’uomo
    con il quale

    aveva condiviso buona parte della vita.

    La donna, si chiamava Rosa,

    Rosa Tomei.

    Lui, quello i cui ricordi e oggetti vengono battuti all’asta, si chiamava Carlo Albertocamillo Mariano Salustri.

    In arte, Trilussa.

    Ora io non so dire, se Trilussa, in questo

    Storie d’amore e di poesia

    sia stato rappresentato bene,

    o ne sia stato fatto un ritratto che a volte scade un pò nella macchietta

    ad uso e consumo di chi,come me, basta, anzi:

    abbasta che sento di’ Trilussa

    per andare in brodo di giuggiole.

    Ma non è di lui, che vorrei dire qui oggi, quanto di lei, Rosa.

    Rosa Tomei

    che, anche nella fiction, rimane un pò sullo sfondo,

    donna innamorata al punto che quasi non se ne accorge,

    e diventa personaggio rilevante solo quando lui, morendo,
    libera la scena.

    Che Trilussa sia stato una “presenza ingombrante”, d’altronde, c’era da
    immaginarselo:

    nessun genio è facile,

    se devi convivere con lui.

    o con lei.

    Era arrivata a Roma da Cori, in provincia di Latina, Rosaria.

    Perché, sembra, una sua zia la riteneva

    dotata per il canto ed il ballo,

    e così l’aveva portata in una osteria frequentata da artisti.

    Tra cui

    Trilussa

    che condividendo (forse) l’opinione della zia,

    presentò Rosa a Petrolini, affinché lui le insegnasse i rudimenti dell’arte.

    e intanto la portò a casa sua, nel meraviglioso studio di Via Maria Adelaide,

    Come governante, forse, o forse per darle un tetto sotto cui dormire.

    In ogni caso, da quel momento solo la morte potè separarli:

     Rosa Tomei – morta nel 1966, sola e paralitica,- è stata una figura fondamentale quanto misteriosa nella vita di Trilussa. Governante, segretaria, perpetua, fantesca, cuoca, infermiera, complice, alter ego, allieva…

    https://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2013/02/24/rosa-tomei-la-donna-di-trilussa.html

    lei parlava di amore puro, e c’è chi dice che il poeta non le riconobbe mai nulla, né in danaro

    (Trilussa d’altronde viveva in bolletta)

    nè sotto il profilo affettivo.

    Ma c’è anche chi dice che poco prima di morire Trilussa volesse sposarla, Rosa Tomei.

    Fatti loro, credo che sia giusto concludere;

    E poiché non ha mai vero significato ricordare qulacuno solo perché “figura di riferimento” (vera o supposta) di qualcun’altro,

    quel che di

    Rosa Tomei

    va detto, invece, è che, evidentemente abbandonata la strada del teatro (se mai aveva voluto intraprenderla),

    fu una poeta.

    Di lei sono rimaste quarantadue poesie,

    consegnate da Rosa stessa

    ad una volontaria del Policlinico, poi diventata sua’amica (l’unica) nonché, in seguito, responsabile dei testi storici dell’ Accademia dei Lincei,

    con queste parole:

    « Una cosa pe’ te la posso fa’ : queste so’ le mie poesie, si so’ bbone le pubblicheranno »

    https://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2013/02/24/rosa-tomei-la-donna-di-trilussa.htm

    In realtà, queste poesie non sembra siano state pubblicate, ad oggi, anche se bbone lo sono, dice chi se ne intende.

    Ma su Rosa Tomei sono stati scritti due libri:

    Rosa Tomei: la storia vera e le poesie della donna di Trilussa

    https://books.google.it/books/about/Rosa_Tomei.html?id=RqLOoAEACAAJ&source=kp_book_description&redir_esc=y

    pubblicato per Aracne nel 2014, e

    Trilussa, Rosa Tomei e Lo Studio: la poesia, la vita, l’amore

    https://books.google.it/books/about/Trilussa_Rosa_Tomei_e_Lo_Studio.html?id=wJwZvgAACAAJ&source=kp_book_description&redir_esc=y

    per Gangemi editore SpA international, nel 2018.

    Autrice di entrambi i libri è la professoressa

    Secondina Marafini,

    che così è la specialista ufficiale sulla storia e la produzione letteraria di Rosa Tomei.

    Secondina Marafini, testi autografi ed inediti di Rosa alla mano, ha dimostrato che l’amore di Rosa per Trilussa era ricambiato, e che Rosa era una poetessa di indubbie capacità ed anche molto stimata, restituendola agli onori del panorama della letteratura italiana e della poesia dialettale romanesca.

    https://www.h24notizie.com/2016/12/03/ricordo-rosa-tomei-poetessa-cori-compagna-trilussa/

    Che dire?

    Speriamo che la pubblicazione di queste poesie si unisca presto a quella dei due libri su di lei, e che la professoressa Marafini voglia concedere a Radio 21 aprile Web un’intervista!

    Intanto, noi salutiamo Rosa Tomei con una delle su poesie che si trovano negli articoli a lei dedicati:

    Finché c’ebbe quer Tocco de marito nissuno s’azzardò de dije gnente […]

    je dissero: zozzona, maldicente […]

    ma l’occhio suo cercava assai lontano. […]

    E lui je risponneva piano piano: «Nun te penti’ d’ave’ voluto bene».

    Rosa Tomei, La canizza

    https://stereotypemag.com/2017/03/08/rosa-tomei-la-serva-di-trilussa-era-una-poetessa/

    Così, almeno qui, li salutiamo insieme, il poeta e la poeta.

    La puntata su Rosa Tomei e Trilussa si triva a questo link

    Tutte le puntate di Radio 21 aprile Web sono a questo link

    Summary
    Rosa Tomei, la poeta compagna di Trilussa
    Article Name
    Rosa Tomei, la poeta compagna di Trilussa
    Description
    Radio 21 aprile Web incontra il ricordo di Rosa Tomei, che fu la compagna Trilussa, e lei stessa poeta, anche se ancora poco conosciuta.
    Author
    Publisher Name
    www.giovannavernarecci.org
    giovannavernarecci

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: